forno a legna

Legna, gas o elettrico? sfida tra pesi massimi!

Nel forno a legna la regolazione della temperatura avviene solamente aumentando o diminuendo il quantitativo di legna nel fuoco. La temperatura varia a seconda dell’altezza e dell’intensità della fiamma.

 

La platea del forno a legna, per raggiungere la temperatura desiderata, necessita di molto calore, quindi molta energia. I forni a legna necessitano del costante controllo della temperatura. Per contrastare il decadimento termico delle zone dove il cibo viene cotto è necessario mantenere sempre viva la fiamma del forno. La temperatura della platea di forni a gas ed elettrici è invece controllata automaticamente e la potenza è regolabile tramite termostato.

 

Forni elettrici e forni a gas, dispongono di maggiore superficie di cottura rispetto al forno a legna perché lo spazio occupato dai ceppi resta libero. Sul forno a legna non si possono sovrapporre più moduli di cottura.

A differenza dei forni a legna, forni a gas ed elettrici permettono la gestione dell’umidità all’interno della camera per mezzo della valvola di scarico vapore. Inoltre possono essere dotati di vaporizzatore per apportare l’umidità utile per la produzione da panificio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *